La tua voce: L’accoglienza non può violare i diritti dei residenti

La voce dei lettori

Milano 12 Settembre – Vorrei tanto che Pisapia passasse, anche per caso, anche pochi minuti in via Ugolini. Ma è un desiderio che non può essere soddisfatto, lo so bene. E quando mai qualcuno degli Eletti si degna di venire a verificare certe situazioni in periferia, nonostante le segnalazioni ripetute ? La storia è breve: in via Ugolini c’è un ostello in cui il Comune ha ritenuto di dare accoglienza ai migranti, presumibilmente profughi. Conosco il problema, capisco che l’accoglienza si deve anche fare, visto che non si riesce a trovare soluzioni all’origine della migrazione, ma i diritti di quiete, di sicurezza e di igiene dei residenti vanno tutelati. E questo mi sembra un principio sacrosanto. Da quando l’Ostello ospita i profughi lo spettacolo che si può osservare nella strada e nelle zone limitrofe è desolante: bivacchi ad ogni angolo, immondizia riversata sulle strade, mobili distrutti e abbondonati ai lati della via, risse notturne, schiamazzi e disturbo alla quiete pubblica. E, alla fine l’Amsa multa i condomini che sono residenti ed è la beffa che si aggiunge ai disagi e al degrado.

 Si chiede che il Comune provveda a far controllare la zona, affinché i diritti dei cittadini siano tutelati

Un residente esasperato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.