Mamma contro Mamma nei Cinque Stelle sui vaccini

“Faccio i miei più sentiti auguri alla ministra Giulia Grillo che diventerà mamma ❣️. Le auguro anche di poter vaccinare suo figlio come ha dichiarato. Perché non sempre questa volontà si può adempiere. Mio figlio Nicoló appena nato è stato ricoverato in terapia intensiva e , insieme a tanti bimbi fragili, almeno quelli che ce […]

Continue Reading

Il Conte del Grillo ed i guitti del Basso Impero

Il premier tecnico è sempre più lontano da Palazzo Chigi, nonostante, con un fretta vagamente indecorosa, abbia già aggiornato il suo profilo facebook con la carica di presidente del Consiglio. E per quanto sia una minuzia, non è per niente una casualità. Fa parte del grande schema di cose che ha preso un onesto docente, […]

Continue Reading

Oggi il mandato esplorativo alla Casellati, domani un governo Grillo-Renzi?

Sarebbe una crudele ironia se la fine del mandato esplorativo che ormai danno tutti per certo alla Presidente del Senato, Elisabetta Casellati, si concludesse con la constatazione che l’unico governo possibile sia Martin-Di Maio. O meglio Renzi Grillo. Anche detto Renzillo. Ovvero il governo della farsa triste dei vincitori che diventano, passo passo come i […]

Continue Reading

Dire di no a Grillo non è un capriccio, è un dovere morale e liberale

Sta per calare il sipario sull’intesa Grillo Salvini? Forse. E se succedesse il merito spetterebbe interamente a Forza Italia. È vero, questo porterebbe ad un governo PD 5 Stelle ma, e qui dobbiamo essere chiari, la colpa di questo non sarà minimamente nostra. Non siamo noi ad aver messo il veto sui democratici, quindi, chi […]

Continue Reading

L’opinione: l’Italia ostaggio del Palazzo

Una prima, grande, precisazione: noi non sappiamo cosa Mattarella pensi della situazione attuale. Si può ricostruire, intuire e azzardare, ma nulla di quello che è uscito sui giornali si può riportare direttamente a lui. Questo, ed il reato di vilipendio al Presidente della Repubblica, mi impedisce di affermare che l’Italia sia ostaggio della visione da […]

Continue Reading

L’analisi di Stefano Folli “A Di Maio manca la mossa del cavallo”

Milano 24 Marzo – Nel 2013, all’indomani dell’elezione in cui il neonato Movimento Cinque Stelle aveva raccolto il 25 per cento, ossia molto meno di oggi, Beppe Grillo ebbe un’intuizione fantasiosa. Si votava a Camere riunite per il presidente della Repubblica e Grillo mise sul tavolo il nome prestigioso di Stefano Rodotà: una personalità che apparteneva […]

Continue Reading

I Cinque Stelle e l’inquietante attrazione per chi odia l’Occidente

I Grillini, per lungo tempo, hanno avuto pochi collanti. Il primo era l’odio per il Sistema. Il secondo l’adorazione per la democrazia. Il terzo un odio inveterato per l’Occidente. Prima di continuare, capiamoci: l’occidente non è, per dirla alla Metternich, una mera espressione geografica è, prima di tutto e soprattutto, un’ideale. Che include molti elementi: […]

Continue Reading

Nello show di Grillo dopo il «divorzio», la politica è lontana “Ho bisogno di riposare”

Milano 28 Gennaio – Grillo torna a fare il comico senza bandiere 5 Stelle, parlando tei temi sociali che gli sono cari, rivelandi una certa stanchezza «andiamo verso cose più grandi di noi e io non so se posso essere la soluzione a queste cose: ho bisogno di riposare». Relaziona il Corriere  “ La vita nuova inizia […]

Continue Reading

M5S, i sondaggisti suonano l’allarme: molti elettori votano Grillo, non Di Maio

Milano 26 Gennaio – La bandiera è stata ammainata, e adesso toccherà alle urne stabilire quanto l’antico vessillo pesasse sulla determinazione delle truppe a Cinque stelle. Varando il nuovo blog, Beppe Grillo ha separato il suo destino virtuale da quello della sua creatura. Se il vecchio leader confermasse il suo disimpegno, «e a questo aggiungessimo i […]

Continue Reading

Vittorio Sgarbi “Il declino dei 5 Stelle”

Milano 9 Novembre – Con la Sicilia e con Ostia inizia il declino dei Cinque Stelle, annunciato dalle disfatte amministrative di Roma e Torino. Candidati inadeguati, insensatezze e avvisi di garanzia. Soltanto i senza speranza, e ve ne sono troppi in Sicilia, motivatamente, possono ancora votarli. Ma il paradigma della loro inadeguatezza è Giggino Di Maio, […]

Continue Reading