Severo Maduro: Lezioni (disastrose) di economia gialloverde applicata.

Ve lo ricordate il Ministro delle comunicazioni Iracheno, ai tempi dell’invasione Americana dei primi anni 90? In contrapposizione al collega responsabile degli armamenti, era chiamato Alì il Comico. Si guadagnò il soprannome quando, con le immagini dei carri armati Usa alle spalle che invadevano Bagdad, continuava a dichiarare che la città fosse imprendibile. Ecco, l’erede […]

Continue Reading

Dopo la tragedia, la fabbrica del fango su Genova

Non bastava il crollo di Genova, ci volevano anche i soliti mistificatori. Dalle ambulanze taglieggiate sul pedaggio ai giunti difettosi, di seguito la carrellata delle notizie lanciate nell’etere per raccattare due click in più, fregandosene della realtà e del rispetto per le vittime: Il misterioso camion Polacco. La Gabanelli si lancia in un’ardita teoria, subito […]

Continue Reading

Dieci anni di allarmi e poi gli avvoltoi: storie di un ponte maledetto

Il ponte Morandi non è caduto improvvisamente. È stato un crollo temuto, annunciato, denunciato, predetto e smentito per dieci anni. Questa è la storia preliminare di una tragedia annunciata e l’accusa, sempre preventiva, per gli avvoltoi che la stanno sfruttando per creare un pericolosissimo precedente: la statalizzazione di ritorno. Partiamo dall’inizio. Il ponte si chiama […]

Continue Reading

Quell’odio crescente contro i Cristiani in Occidente

Ogni tanto la Chiesa alza la testa e ci ricorda che esiste per uno scopo: portare un messaggio, Il Messaggio. Anche qui. Anche in Europa. Succede di rado ormai. Ma talvolta accade. È toccato ieri a Bagnasco, presidente delle Conferenze Episcopali Europee: Il cardinale Bagnasco [durante l’omelia per San lorenzo, come riporta l’AGI] ha denunciato […]

Continue Reading

Il prezzo del populismo: tolti due miliardi ai Milanesi

Iniziano i primi passi del Governo del Cambiamento. Per esempio, appena arrivati alle casse, si è deciso di lasciare le periferie Milanesi nel degrado. Questo l’effetto del rinvio al 2020 dei fondi previsti per alcune opere importanti. E, siccome alcuni bandi erano già stati indetti, questo significa sostanzialmente perdere il lavoro precedentemente svolto. Le reazioni […]

Continue Reading

Rogoredo: nel bosco della droga si torna a morire

L’Eroina torna a far paura. Una droga che riteneva perduta nelle nebbie della memoria, il sonno stupefatto degli anni 70, la risposta all’ansia degli attentati, alla paura costante ed alla delusione serpeggiante di aver perso il treno per il futuro. Eppure, eccola tornare. Stavolta è subdola, colpisce la generazione perduta, viene mischiata nella farmacia dello […]

Continue Reading

Il Safari dei Radical Chic annoiati nelle periferie

“Parte da oggi sulle pagine milanesi di Repubblica (versione cartacea o edizione digitale) un racconto lungo cinque settimane alla scoperta dei quartieri di Milano, delle sue periferie raccontato attraverso miti, leggende, personaggi. Ogni giorno, fino alla prima domenica di settembre, quattro nostri inviati (Annarita Briganti, Gioacchino Criaco, Ettore Livini e Simone Mosca) racconteranno un lembo […]

Continue Reading
disperazione

Con il bambino a rapinare: esiste un limite alla disperazione?

In un fatto del genere, bisogna lasciare spazio inizialmente alla cronaca: Mentre con un coltello da cucina lui rapinava un supermercato, lei, con la figlia neonata in braccio, faceva da palo all’esterno dell’esercizio commerciale. Un uomo e una donna di 34 e 33 anni sono indagati a Milano per una rapina messa a segno nella […]

Continue Reading

Richiedenti asilo fanno lo sciopero della fame? Rimandiamoli in Libia

Esiste un limite alla sopportazione. Chi chiede asilo dovrebbe avere un minimo di gratitudine verso chi li accoglie. Questi i fatti narrati da Repubblica: Sedici richiedenti asilo ospiti in una struttura di Zone, nel Bresciano, hanno iniziato lo sciopero della fame protestando contro la struttura che li ospita, l’ostello Trentapassi. Il gruppo ha sostituito nei […]

Continue Reading