MM Lodi, ancora una donna molestata

Cronaca

Nuovo episodio di violenza sessuale su un treno della Metropolitana Milanese. Questa volta è accaduto su un convoglio della Linea Gialla, mentre il convoglio stava sopraggiungendo alla stazione di Corso Lodi. La vittima, una giovane peruviana, è stata avvicinata da un suo connazionale irregolare in Italia, che l’avrebbe toccata nelle parti intime per poi allontanarsi cercando di fare perdere le proprie tracce. Intento nel quale ha fallito perché di li a poco è stato fermato dagli agenti della Polfer che lo hanno tratto in arresto con l’accusa di violenza sessuale.

Prima a commentare la notizia Silvia Sardone, Consigliere nel Gruppo Misto in comune e Regione “Vorrei capire quanto è disposta ad aspettare l’amministrazione comunale prima di cominciare un serio e forte presidio delle stazioni. La misura è colma: episodi del genere nella nostra città non sono più tollerabili”. Dopo di lei è stato si è espresso l’europarlamentare forzista Stefano Maullu “servirebbe un generale rafforzamento dei controlli anche a bordo dei mezzi, magari con agenti o militari da collocare direttamente sulle carrozze, in modo tale da scoraggiare qualsiasi tentativo di molestia“, ed infine il deputato e Segretario lombardo della Lega Paolo Grimoldi “La città è allo sbando totale sotto il profilo della sicurezza per colpa delle dissennate politiche sull’immigrazione della giunta Sala-Majorino. Avanti così e il triste record di 237.365 reati denunciati a Milano nel 2016 verrà infranto“.

Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano.
C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.