guerra interreligiosa

Viale Jenner, prove di guerra interreligiosa

Milano

Quello che tutti si auguravano di non vedere accadere a Milano era il riproporsi in città gli stessi scontri interreligiosi che infiammano il Medio Oriente. Purtroppo si sta verificando anche questo.

Tutto ha avuto inizio venerdì sera quando un gruppo di una trentina di fedeli musulmani ha occupato la mosche di viale Jenner. A guidarli la loro guida spirituale, un imam egiziano di 47 anni “licenziato” la mattina stessa dai vertici dell’Istituto culturale islamico. Un atto sgradito ai suoi seguaci che hanno deciso di protestare occupando temporaneamente il luogo di preghiera, costringendo i Carabinieri a intervenire per evitare per evitare tensioni con gli altri fedeli. Presenti anche gli uomini de la Digos che hanno proceduto a identificare i presenti per poi procedere ai dovuti accertamenti insieme Carabinieri del Nucleo informativo. Placatisi gli animi sembrava che la questione si fosse chiusa lì.

Purtroppo non è stato così e i due gruppi alla prima occasione si sono nuovamente fronteggiati per chiudere a modo loro la questione. E’ successo nella tarda serata di domenica quando, dopo essersi fronteggiati all’interno della moschea, vecchi e nuovi frequentatori, si sono spostati all’esterno e sono venuti alle mani violentemente, tanto che per due di loro è stato necessario il ricovero in ospedale. Si tratta  di un ventottenne e di un quarantacinquenne trasportati agli ospedali Sacco e Fatebenefratelli, le cui condizioni non destano preoccupazioni.

Anche in questo caso a porre fine allo scontro sono stati i Carabinieri, che non escludono che l’episodio sia stato uno strascico di quanto accaduto venerdì. Esasperati i residenti, già costretti a convivere con i disagi causati dall’incessante via vai di gente e dalle numerose risse, ora temono che sotto le finestre di casa scoppi una guerra interreligiosa fra le diverse fazioni islamiche che si contendono il controllo della moschea. Un timore condiviso anche dal resto dei milanesi.

Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano.
C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.