A luglio chiudono i centri estivi? Il Municipio 4 ne apre uno diffuso.

Cronaca

Bassi: sostegno concreto ai milanesi con figli che restano in città

“Un sostegno concreto e tangibile alle famiglie milanesi. L’avevamo promesso, lo stiamo realizzando anche attraverso progetti innovativi come questo: un centro estivo ‘diffuso’ che prende il via quando quasi tutte le iniziative similari sono già terminate. In questo modo, sosteniamo nei fatti i genitori con figli che non possono andare in vacanza o sono costretti a rimanere in città per ragioni di lavoro, offrendo occasioni di svago e aggregazione a bimbi e ragazzi da 6 a 14 anni, a costi molto contenuti, persino inferiori a quelli che applicano molti oratori”. Ne dà notizia il Presidente del Municipio 4 di Milano, Paolo Guido Bassi, insieme ai suoi assessori ai Servizi Educativi Laura Schiaffino e alle Politiche sociali Marco Rondini.

Altro aspetto non secondario, sottolinea Bassi, “andiamo a intervenire in particolare su due quartieri periferici, il Corvetto e il Forlanini-Ungheria, confermando la nostra attenzione a tutto il territorio, soprattutto le aree più fragili”.

“Nel lavoro sviluppatosi in questi mesi con vari soggetti territoriali – approfondiscono gli esponenti del Municipio 4 – è emersa tra le esigenze più sentite e non compiutamente soddisfatte dall’offerta presente nei quartieri, particolarmente in quelli più periferici, quella di luoghi educativi, di aggregazione e di svago, a basso costo per le famiglie, in grado di coinvolgere giovani e giovanissimi nel periodo estivo di sospensione dell’attività didattica. Infatti l’offerta da parte dei centri estivi a minor costo pro-capite, quelli organizzati dal Comune e dagli oratori, non si protrae in nessun caso oltre il 24 luglio, lasciando comunque in prevalenza solo agli oratori il compito di accogliere i ragazzi della scuola secondaria di primo grado. Eppure i ragazzi proprio questa fascia d’età, tra gli undici e i quattordici anni, anche se non necessitano più di un diretto accudimento, vivono una fase della crescita particolarmente delicata e, in alcuni contesti sociali, soggetta a rischi di devianza. Per questo abbiamo promosso la nascita di un centro estivo da realizzarsi in più sedi in due ambiti territoriali periferici, il quartiere Corvetto e i quartieri Forlanini – Ungheria, e rivolto a bambini della scuola primaria e ragazzi della scuola secondaria di primo grado, in grado di offrire alle famiglie un servizio di qualità a costi contenuti nel periodo di due settimane compreso tra il 23 luglio e il 3 agosto”.

L’iniziativa del Municipio 4, lanciata attraverso un bando pubblico, concludono Bassi, Schiaffino e Rondini,  “è stata assegnata a un gruppo di soggetti del privato sociale – le società cooperative sociali Martinengo e La Strada, AIAS di Milano, le associazioni Ottava Nota e l’ A.S.D. Atleticamente – coordinati dall’Associazione La Nostra Comunità, che hanno elaborato un progetto definito nel motto: CENTRO ESTIVO DIFFUSO: DIRE, FARE, EDUCARE… DIVERTENDOSI. Ora si parte, le iscrizioni per i centri, ospitati dal 23 luglio al 3 agosto nella sede di via Zante 34 e dal 30 luglio al 3 agosto anche in quella di via Brizi 10, sono aperte.

Basta rivolgersi al Municipio 4 in via Oglio18,

https://www.comune.milano.it/wps/portal/ist/it/amministrazione/governo/Municipi/municipio_4”.

Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano.
C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

1 thought on “A luglio chiudono i centri estivi? Il Municipio 4 ne apre uno diffuso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.