Testimonianza: Ruota squarciata dal pavé

Milano

Ma quanto il PD ha deriso la Raggi per le buche a Roma? E quanto lo stesso PD se ne frega delle buche a Milano? Domande fatte così, tanto per fare notare ancora una volta l’incoerenza di un partito che sogna New York, ha sposato la comodità borghese e si trastulla nel suo Limbo di superiorità. Nel frattempo le buche si moltiplicano, gli anziani cadono, i motorini si impennano, ma la sinistra “perfetta” che conosce il quadrilateri del Centro e che viaggia in taxi, sorride, dice le solite frasi di rito, le solite promesse e tutto finisce lì. Altro a cui pensare. Sa bene a chi destinare fondi e contributi. E la storia delle buche iniziata con Pisapia è diventata la storia dell’oca. Marianna Vazzana su Il Giorno racconta l’ennesimo episodio

«STAVO PERCORRENDO la Ripa di Porta Ticinese al volante della mia Renault Clio quando a un tratto ho sentito un tonfo. Dopo pochi metri, ho capito che era successo qualcosa alla ruota posteriore sinistra: l’ho trovata completamente squarciata. Colpa di un massello che si era staccato dalla strada. Ed era tagliente, con gli angoli che sporgevano». Il racconto è di Alessandro Oleari, 46 anni, che ha contattato Il Giorno per raccontare l’episodio e, soprattutto, «per chiedere interventi lungo tutto il tratto: è un pericolo». Il fatto risale a mezzanotte e mezza di ieri notte. «Mi ero fermato in un bar — spiega — prima del ponte, all’alterna del civico 129, per poi rimettermi in auto e proseguire la corsa verso la periferia. Avrei voluto svoltare a sinistra e immettermi dopo pochi metri nella circonvallazione. Ma non è stato possibile per via dell’intoppo». Massello preso in pieno, gomma ko. «Mi sono dovuto fermare per forza e ho contattato la polizia locale. E, fermandomi, mi sono reso conto di non essere stata l’unica vittima di quel blocco di pietra: altri due automobilisti, prima di me, avevano subito la stessa sorte».

Olga Molinari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.