Regione Lombardia: sì a censimento rom e stop abusivi

Dopo tanto discutere la Regione Lombardia si muove, per fare ordine, far rispettare le regole, anche a protezione dei rom regolari. Riferisce Leggo “Censimento dei campi rom, con chiusura degli insediamenti irregolari: ora a chiederli è il Pirellone. Il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato a maggioranza e con voto segreto (39 sì arrivati soprattutto dal centrodestra e 31 contrari) la mozione con cui si invita la giunta di Attilio Fontana a procedere alla verifica del numero dei campi e delle presenze in Lombardia e, tra le altre cose, a monitorare la frequenza scolastica dei minori. Prima firmataria Silvia Sardone, consigliere di FI. Una mozione, ha detto che «intende portare avanti un’analisi seria dei campi regolari e irregolari, nell’ottica del loro superamento e per salvaguardare il futuro dei bambini».

Soddisfatto l’assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato (FdI) « Passo importante nella direzione di quanto il mio assessorato già da mesi sta programmando» e ha ricordato che una mappatura analoga era già stata effettuata nel 2006 dalla Provincia e nel 2008 – in particolare su Milano – dalla Regione, in collaborazione con Iref e con la Scuola del Corpo della Polizia locale di Milano. Ciò che manca al momento però – ha avvertito – è una «ricognizione recente che dia una fotografia attuale e reale della situazione».

Contaria l’opposizione, con Carmela Rozza (Pd) che parla di mozione «razzista e demagogica».

Milano Post

Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano. C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

1
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com