“No all’abbandono dei cani”: ecco la campagna di Maullu e… Moet

Zampe di velluto
L’Europarlamentare milanese protagonista di un video insieme al suo migliore amico a 4 zampe: “Chi abbandona un cane è un criminale”
“Si tratta di un’iniziativa simpatica che faccio ogni anno. Non servirà a risolvere questo problema o a stoppare definitivamente l’atrocità dell’abbandono dei cani, ma nel nostro piccolo ognuno deve fare ciò che può e in questo caso lo strumento del web e dei social network può essere molto forte”.  Così l’Europarlamentare di Forza Italia Stefano Maullu commenta il breve e simpatico video contro l’abbandono dei cani girato insieme a… Moet, l’ormai celebre barboncino che spessissimo compare su Facebook e Instagram insieme al suo padrone. Un amore fortissimo, quello tra Stefano Maullu e il suo Moet, protagonista anche di una fan page personale su Facebook in cui il piccolo barboncino in prima persona posta e commenta notizie sul mondo dei cani o denunce sui maltrattamenti verso i nostri migliori amici a 4 zampe.
“In questo breve e simpatico video parlo dei cani come di ‘persone’, perché di questo si tratta – continua Stefano Maullu. Sono parte delle nostre famiglie e le decine di migliaia di abbandoni soprattutto d’estate rappresentano una barbarie inconcepibile, gravissima. Chi abbandona un cane è un criminale e in questo senso serve un inasprimento delle pene. Dall’altra parte è fondamentale una campagna di sensibilizzazione proprio affinché un gesto del genere non sia nemmeno lontanamente concepito. Serve la collaborazione di tutti, dalle meravigliose associazioni che quotidianamente si occupano della tutela e dell’accoglienza dei cani fino alle Istituzioni che devono occuparsene pensando appunto che si tratta di un universo fondamentale per tantissime famiglie e tantissimi cittadini Italiani”.
Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano.
C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.