Lettera di elogio e ringraziamento al Nido Comunale “Officina dei Bambini”

Milano

Dopo tante notizie di cronaca che ci mostrano maestre senza cuore e bambini maltrattati, è un piacere pubblicare la lettera di elogio che una mamma, anche a nome degli altri genitori, ha inviato al Comune per ringraziare le insegnati e il personale del Nido Comunale OFFICINA DEI BAMBINI.

Gentilissimi Assessori del Comune di Milano,
Gentilissimo Presidente,
vogliate cortesemente dedicare qualche minuto alla lettera allegata: noi genitori dei bimbi frequentanti il nido comunale Officina dei Bambini (via Guerzoni 40, Municipio 9) desideriamo pubblicamente ringraziare ed elogiare le Educatrici e tutto il personale scolastico.
Riteniamo fondamentale segnalare l’altissima qualità dell’offerta educativa che abbiamo sperimentato, sia per conferire giusto merito all’impegno profuso da tutto il personale, sia per sottolineare come le strutture pubbliche gestite dal Comune di Milano possano essere il fiore all’occhiello di una offerta formativa sempre più diversificata e competitiva.
Ci teniamo particolarmente ad incoraggiare gli investimenti nella struttura di via Guerzoni, che si è dimostrata in grado di accogliere anche bambini con varie fragilità e disabilità, insieme a bambini provenienti da culture diverse, riuscendo a donare al contempo stimoli e protezione.
Chiediamo a Voi, rappresentanti le Istituzioni del Comune di Milano, di dare giusto risalto a questa eccellenza della nostra città.
Vi ringraziamo in anticipo, restiamo a disposizione per ogni altra necessità.
Cordialmente,
Valentina Fisichella
in rappresentanza dei genitori dell’Officina dei Bambini 

Questa è una storia a lieto fine. Una storia semplice e bella.

Racconta di tante famiglie diverse che ringraziano il nido comunale L’Officina dei Bambini, di Via Guerzoni 40, per aver regalato ai nostri bambini il miglior inizio possibile nel mondo della formazione.

Elencare i motivi della nostra gratitudine sarebbe un lungo lavoro: potremmo parlare dell’indimenticabile sorriso di Gabriela all’entrata di ogni piccolo, della dolcezza e creatività di Rosella, della disponibilità ed organizzazione di Fausta, l’allegria e l’esperienza di Fabrizia, l’attenzione e la delicatezza di Martina, la dedizione e positività di Stefania, la presenza affettuosa di Chiara.

Potremmo parlare dello spazio curatissimo, sempre in ordine e rinnovato, addobbato per le feste insieme ai bambini; delle attività documentate con puntualità e tenerezza sul Diario di Bordo, della passione per il lavoro di tutto il personale del Nido, le signore commesse Antonietta, Nunzia e Giusy, e la bravissima cuoca Anna. Potremmo parlare della metodologia innovativa dell’inserimento, dei giochi in giardino, dell’ambiente sereno della nanna, del senso del bello che pervade ogni cosa.

In realtà, ogni mamma ringrazierebbe le maestre per qualche specifico motivo particolare, a dimostrazione di come ciascun bambino sia stato accolto nella sua unicità, stimolato a fare del suo meglio senza mai negargli la protezione nelle sue paure:

“Siamo grati alle Educatrici per la cura e l’affetto dimostrato verso nostra figlia. Sono state capaci di apprezzare il suo carattere con pazienza, valorizzandone tutti gli aspetti e insegnandole a rispettare i compagni. Le attività svolte durante l’anno sono state belle e preziose, stimolando la sua curiosità e lo sguardo gioioso verso la realtà.” (Benedetta Giudici e Francesco Baudassi)

“Le Educatrici dell’Officina dei Bambini sono sempre state non solo disponibili, serene e solari, ma anche dotate di una creatività incredibile nell’inventarsi sempre attività nuove e stimolanti per i bambini. A non parlare della pazienza e della sensibilità, con la nostra Maria durante l’inserimento hanno fatto miracoli.” (Sabine Köllerer e Francesco Ciovacco)

“L’Officina dei Bambini è un nido speciale, la nostra bimba si è trovata benissimo. È stata un’esperienza molto bella e importante sia per la sua crescita che per la nostra (di genitori). È una struttura molto accogliente e oggetto di particolare cura. Ci siamo sempre sentiti bene, non abbiamo mai avuto problemi ad affidare la nostra piccola Anita alle Educatrici, sin dall’inizio. C’è sempre stata da parte loro una cura, un’attenzione, un entusiasmo particolari. Quando eravamo in difficoltà come genitori lo scambio con loro è stato fondamentale. Attentissime ad ogni piccolo cambiamento, ad ogni piccolo progresso dei bambini. Abbiamo sempre avvertito affinità e collaborazione tra le Educatrici. Bellissime anche le attività che hanno sempre reso orgogliosi i nostri bimbi. Ci mancherà tantissimo.” (Elisabetta Cociani e Daniele Tommaso Bellini)

“Sono Chiara, la mamma di Riccardo, un bimbo disabile che tutto si è sentito in questi anni di nido tranne che disabile. È stato accolto dalle maestre con un amore materno, responsabile e consapevole. Sono state capaci, tutte, di cogliere ogni piccolo cambiamento di Riccardo e farne un tesoro, farne una scoperta, e dove possibile un’autonomia. Hanno lottato contro la sua testardaggine nel non voler mangiare: ora lo fa seduto a capotavola con tutti gli altri bimbi tenendo alto il suo cucchiaio! Hanno fatto un fantastico lavoro di inclusione con i bambini: mai messo in disparte, Riccardo fa parte integrante della classe e ogni bimbo lo vede così. Relazionarsi con un bambino che non parla e non si muove molto non è facile, ma hanno imparato a decifrarne ogni segnale, ogni movimento e farne una risposta o una richiesta.

Potrei scrivere per ore, perché queste fantastiche maestre hanno cambiato la nostra vita, hanno permesso una vita “normale” dove la normalità non sappiamo più cos’è, hanno lavorato, nel vero senso della parola con Riccardo, e non le ho mai sentite dire “che fatica”! Se mi chiedete se questo nido con le maestre, la cuoca, il personale di supporto sia da segnalare come eccellenza… non ne ho alcun dubbio, tanto che a settembre abbiamo inscritto Riccardo per il secondo anno di saldatura.” (Chiara Castrovinci e Giuseppe Germanà)

“A conclusione di questo anno scolastico appena trascorso, noi genitori sentiamo il desiderio e il dovere di manifestare il nostro apprezzamento per il lavoro svolto dalle Educatrici, il cui impegno quotidiano e creatività si sono tradotti in notevoli progressi per la nostra bambina.

Con il loro apporto e la loro professionalità, infatti, Angelica è riuscita a superare la fase per lei molto complicata di inserimento e distacco dai genitori; la loro guida e il loro aiuto le hanno permesso di aprirsi al mondo, tant’è che ora la bambina riesce adesso a stare con altra gente, ad interagire e confrontarsi con gli altri bimbi. Da non trascurare, infine, il fatto che le Educatrici sono state una guida anche per noi genitori, un po’ inesperti ed alle prime armi, che abbiamo potuto contare sempre su di loro e sui loro preziosi consigli.

Pertanto, vogliamo esprimere il nostro immenso ringraziamento alle Educatrici per il lavoro svolto e per la dedizione che hanno costantemente dimostrato.” (Floriana Quarto e Nicola di Biase)

“Varcando la soglia dell’Officina dei Bambini subito si respira un’aria familiare; l’occhio attento coglie nell’immediato che tutto è pensato e progettato ponendo i nostri bambini e i loro bisogni al centro… bisogno di sperimentare, di conquistare autonomie, di sentirsi liberi ma contenuti… ogni bimbo con il suo carattere, la sua personalità e il suo essere, ogni bimbo speciale ed unico. Le maestre che ho incontrato si sono mostrate da subito attente, professionali, pronte ad ascoltare, aiutare, sostenere, guidare noi mamme e i nostri bambini in questa nuova avventura. Ogni giorno ho affidato la mia bimba, avendo fiducia e stima delle persone a cui la lasciavo, ed ogni giorno ho salutato e girato le spalle con il sorriso e senza ansie, e per una mamma questo è molto. Tutto le aspettative che avevo si sono concretizzate trovando in questo fantastico Asilo Nido una seconda CASA…..grazie di cuore.” (Annalisa Valagussa e Alberto Molteni)

“Poche parole, anche se le Educatrici dell’Officina dei Bambini meriterebbero ben altro. Noi siamo stati positivamente colpiti dalla loro capacità di rapportarsi con i bambini in una maniera personale, privilegiando costantemente la specificità di ogni relazione, facendo emergere “maieuticamente” le peculiarità e le potenzialità individuali, ma anche accettando e comprendendo i limiti di ciascuno. Questo è segno reale, per noi, di umanità e di attenzione alla persona.” (Laura Loddo e Michele Elli)

“Dire che sono bravissime non basta. Sono le Educatrici che ogni genitore desidera per il proprio figlio e che ogni bambino dovrebbe avere” (Jossy Ayon e Jorge Barreto)

“La dedizione e l’accudimento, la dolcezza di ogni gesto e l’impegno educativo che abbiamo testato quotidianamente in questi due anni, sono stati per noi mamma e papà il miglior esempio da seguire; continui e assolutamente costruttivi i confronti con chi ha concretamente contribuito, con la propria grande esperienza e preparazione, a insegnarci il complesso mestiere di genitori. Le Educatrici sono state vero punto di riferimento, ogni giorno di più: e questo lo abbiamo visto dagli occhi, dalle parole, dai gesti della nostra piccola Olimpia che cresceva.” (Valentina Fisichella e Ignazio Castrogiovanni)

“Tutti noi genitori all’unisono siamo grati alla struttura per il regalo inestimabile che ha fatto loro: la tranquillità di affidare i propri bambini a mani esperte, ad abbracci affettuosi, a menti creative e a tale professionalità nell’Educazione che nemmeno il bimbo più introverso, difficile o di malumore è mai riuscito a scoraggiare.” (Stefania Semenzato e Andrea Ielmini)

Il nostro ringraziamento è semplice e viene dal profondo del cuore perché crediamo profondamente che questo sia il modo migliore di aiutare noi genitori a crescere delle belle persone e, soprattutto, di regalare ai bambini alcuni tra i primissimi ricordi belli della propria vita.

Grazie Officina dei Bambini!

firmato

Benedetta Giudici e Francesco Baudassi Sabine Köllerer e Francesco Ciovacco Elisabetta Cociani e Daniele Tommaso Bellini Chiara Castrovinci e Giuseppe Germanà Floriana Quarto e Nicola di Biase Annalisa Valagussa e Alberto Molteni Laura Loddo e Michele Elli Jossy Ayon e Jorge Barreto Valentina Fisichella e Ignazio Castrogiovanni Stefania Semenzato e Andrea Ielmini Giovanna Cavorsi e Giuseppe Trapani Debora Migliucci e Mattia Granata Victoria Samulincov e Denis Samulincov Ilaria Dalla Costa e Andrea Paglialunga Aimy Maglaqui e William Tongol Barbara Pozzi e Leonardo Ndoj Rosa Giudici e Giovanni Bon Camilla Galloni e Giuliano Bottacin Piera Vedaschi Veronica Cosimi e Cesare Fazio Melania Laccioli e Matteo Gelmini Camille e Ramil Pagayonan Wenie Gamboa e Lendl Mercado Nicy Valencia e Ariel Silva

Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano.
C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.