“The Vintage Project” a Scalo Milano un nuovo store a sostegno della ricerca oncologica dello IEO

Milano Solidale

Da Eva Riccobono ad Anna Dello Russo, da Stefania Rocca a Margherita Missoni: tanti nuovi abiti donati per l’occasione entrano a far parte dell’offerta del charity shop

Milano 26 Maggio – The Vintage Project, il charity shop a sostegno della ricerca oncologica dello IEO nato nel 2014 dalla volontà di Franca Sozzani in qualità di Presidente di Fondazione IEO-CCM, si rinnova e riapre al pubblico in una nuova veste completamente ridisegnata. Inaugurato poco più di un anno fa da Scalo Milanol’unico outlet cittadino a quindici minuti dal centro di Milano, The Vintage Project non è solo una boutique ma uno store permanente dove solidarietà e eleganza si incontrano grazie ai capi realizzati dalle più importanti maison internazionali e donati dalle icone della moda e del cinema per finanziare la ricerca dell’Istituto Europeo di Oncologia. In particolare la raccolta di Scalo Milano verrà dedicata allo IEO Women’s Cancer center, il primo centro in Italia dedicato alla donna prima, durante e dopo un tumore.  Tutto il ricavato dalle vendite   dei capi andrà a supportarne la ricerca per offrire al maggior numero di donne le più efficaci misure di prevenzione, le terapie più innovative, e i migliori percorsi di recupero della vita affettiva, sociale e lavorativa.

In occasione della nuova apertura sono tanti i capi iconici indossati da modelle, attrici e stiliste che entrano a far parte dell’offerta dello store: da Margherita Missoni a Candela, da Nima Benati a Marta Ferri, daLaura Biagiotti ad Alessandra Airò fino ad Anna Dello Russo e a Stefania Rocca che propone il vestito indossato durante la premiazione del Venice Film Festival nel 2005 a Venezia. Tra i partner dell’iniziativa anche YOOX, lo store online di lifestyle leader nel mondo per moda, design e arte, che da quest’anno sostiene il progetto con donazioni di capi e accessori.

Madrina d’eccezione che ha inaugurato il nuovo The Vintage Project è stata Eva Riccobono che ha regalato l’abito indossato per la registrazione del suo videoclip Labbra. “Mi sento onorata di essere stata la madrina di questo progetto perché credo fermamente nella ricerca e nella prevenzione e sono sempre stata vicina alla fondazione IEO di cui ammiro l’operato. Vintage Project è un progetto etico ed intelligente. Si dà una seconda vita ad abiti ed accessori per aiutare la ricerca, per migliorare la nostra vita. Molte celebrities hanno donato dei loro abiti. The Vintage Project è un charity shop veramente speciale, fatto con il cuore”, spiega la Riccobono.

Grazie alle aperture temporanee e allo store permanente è stato possibile destinare fino ad oggi oltre 450.000 euro alla Ricerca dell’Istituto Europeo di Oncologia e sostenere l’acquisto di una nuova Risonanza Magnetica che utilizza la tecnica della Diffusion Whole Body, una tecnica di diagnosi precoce, sviluppata in pochi centri al mondo, tra cui lo IEO, che, senza radiazioni né mezzi di contrasto,  scruta l’intero corpo in una sola seduta, individuando molti tumori, anche di pochi millimetri, che sfuggono ad altre indagini.

 

“Siamo onorati di poter dare il nostro contributo a una causa così importante come la ricerca oncologica e di avere l’opportunità di ospitare qui all’interno di Scalo Milano The Vintage Project, un’iniziativa in cui crediamo molto e su cui stiamo lavorando in modo concreto per sensibilizzare i nostri visitatori, dando loro la possibilità di fare una buona azione acquistando un capo di valore e da collezione a un prezzo interessante per una giusta causa”, commenta Ettore Lonati – Presidente Gruppo Lonati.

“The Vintage Project nasce per offrire al pubblico la possibilità di sostenere la ricerca biomedica di due eccellenze della medicina italiana, l’Istituto Europeo di Oncologia e il Centro Cardiologico Monzino, e allo stesso tempo di scegliere , a prezzi accessibili ,  abiti e accessori creati dai  più importanti stilisti, unendo passione per la moda  e spirito di solidarietà.  Il nostro grazie va oggi agli stilisti che hanno aderito con entusiasmo al nostro progetto, agli influencer che ci hanno creduto, e a tutti coloro che  qui a Scalo Milano si lasceranno  rapire dal  fascino dello shopping solidale”, dichiara Patrizia Sandretto Re Rebaudengo – Presidente della Fondazione IEO- CCM.

“Tanti importanti brand della moda italiana hanno partecipato al progetto The Vintage Project, lodevole iniziativa per finanziare la ricerca medica. Si tratta ancora una volta di una testimonianza concreta della volontà di fare sistema attorno a dei valori condivisi da tutti i protagonisti del Made in Italy”, aggiunge Carlo Capasa, Presidente di Camera Nazionale della Moda Italiana.

The Vintage Project rappresenta, inoltre, una buona occasione per dare il proprio contributo non solo comprando, ma anche donando i propri capi. Sarà infatti possibile portare i propri abiti e accessori di marca, sia da uomo che da donna, in buone condizioni, che saranno messi in vendita.

Il charity shop arricchisce ulteriormente l’offerta di Scalo Milano che conta ben 30.000 m2, 130 negozi, 14 ristoranti, 20 negozi di design per permettere a ognuno di trovare il suo stile grazie alla presenza di brand sia italiani sia internazionali che offrono ai consumatori prezzi outlet, con sconti dal 30% al 70% tutto l’anno, ma anche la possibilità di acquistare le ultime novità a prezzi di listino.

SCALO MILANO – INFORMAZIONI E ORARI

Scalo Milano si trova a Locate Triulzi ed è facilmente raggiungibile con ogni mezzo di trasporto: con il passante ferroviario S13, in auto tramite la Tangenziale Ovest di Milano uscita 8 – Val Tidone direzione SS 412, o con la navetta dedicata gratuita dal giovedì alla domenica con partenze dalla Stazione Centrale e da Largo Cairoli.

Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano.
C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.