Sala preveda anche il “ContaCase occupate”

Milano 17 Aprile – Il “ContaCase” messo online dal comune di Milano per permettere ai cittadini di monitorare l’avanzamento dei lavori intrapresi per recuperare gli alloggi sfitti manca di un dato fondamentale: quello di quanti ne vanno persi in seguito ad occupazioni abusive. Così, mentre è fermo a 0 su 3.000 il contatore che indica quelli che il Sindaco Sala si propone di riconsegnare alla città entro fine mandato, l’unico che si muoverebbe velocemente non è stato previsto. Sono infatti una ventina gli alloggi MM fra Via Palmanova e Via Torricelli appena riqualificati occupati in questo fine settimana. Nessuno di questi, nonostante le autorità fossero al corrente di quanto stava avvenendo, è stato liberato entro le 24 ore previste per procedere in flagranza di reato. Un ritardo grave, che apre la porta a una lunga trafila burocratica e legale di cui faranno le spese i legittimi assegnatari probabilmente costretti ad aspettare anni prima che siano riconosciuti i loro diritti. Evidentemente, nel fine settimana Sala mette in pausa la sua “fissa” per le periferie e gli antagonisti che lo sanno ne approfittano
Fabrizio De Pasquale

Fabrizio De Pasquale

Capogruppo di Forza Italia nel Consiglio Comunale di Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

1
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com