Parcheggi: massimo un’ora con la “sosta dinamica”

Milano

Oggi scatta il provvedimento in piazza Wagner e in via Foppa

Milano 15 Febbraio –  VIA AL “parcheggio dinamico” sulle strisce blu attorno al mercato comunale coperto di piazza Wagner (Municipio 7) e pure in via Foppa (Municipio 6), tra i civici 44 e 50. Si parte domani. Una novità annunciata con volantini nel quartiere (e pure su queste pagine), che punta a favorire la sosta a rotazione laddove c’è “fame di parcheggi” vicino ai negozi. Come funziona? Si potrà lasciare l’auto in sosta al massimo per un’ora, nelle fasce orarie indicate. Questo per consentire a più persone di usufruire delle strisce blu attorno ai servizi del quartiere, per la spesa e non solo. Ecco le regole di piazza Wagner: nei giorni feriali, tra le 7.30 e le 10.30 la sosta sarà consentita solo ai mezzi per il carico e scarico merci. Tra le 10.30 e le 19 vigerà il “parcheggio dinamico” per i cittadini, con sosta a pagamento consentita al massimo

MARCO GRANELLI «Nuove regole per utilizzare meglio gli spazi e soddisfare le esigenze dei commercianti» per un’ora su una cinquantina di stalli blu. Mentre dalle 19 alle 7.30 si potrà posteggiare gratis. Nei giorni di festa: sosta gratuita sempre, mentre solo nei giorni festivi di dicembre si dovrà pagare, tra le 10.30 e le 19, e non si potrà sforare l’ora. Orari diversi in via Foppa, in un luogo a ridosso dei cantieri M4: nei giorni feriali, sosta “a tempo” al massimo per un’ora tra le 8 e le 19. Dalle 19 alle 8 parcheggio gratuito senza limiti, così come nei giorni festivi.

«L’ESIGENZA di avere maggiori possibilità di posteggio si è manifestata da quando nella zona sono state eliminate le strisce blu che prima erano davanti alla chiesa di San Pietro in Sala di piazza Wagner — spiega Andrea Collodi, fiduciario del mercato comunale coperto —. Con l’allargamento del sagrato sono spariti i parcheggi. In più, si è diffusa l’abitudine di lasciare auto e furgoni in sosta per giorni. Un problema per il commercio della zona, non solo per noi del mercato comunale coperto ma per anche per le altre attività commerciali attorno, visto che per i clienti è difficile trovare posteggio, anche solo per il tempo della spesa. Il parcheggio dinamico è la soluzione che abbiamo voluto. Ora puntiamo a rendere il luogo sempre più vivo». «Le nuove regole — sottolinea l’assessore alla Mobilità Marco Granelli — servono a utilizzare meglio gli spazi della sosta e a venire incontro alle esigenze dei commercianti della zona. I posti auto sono una risorsa preziosa e, una maggiore rotazione, consente a più cittadini di servirsene. Per questo abbiamo accolto e tradotte nel provvedimento le richieste del Municipio».

«SIAMO STATI contattati dagli operatori del mercato, che per un anno e mezzo hanno aspettato invano il cosiddetto “parcheggio dinamico” promesso dal Comune, e ci siamo fatti carico delle loro istanze. Il restyling davanti alle chiesa è stato effettuato senza coinvolgere la cittadinanza», sottolinea l’assessore all’Urbanistica del Municipio 7 Tiziana Vecchio (Lega). «E fondamentale — aggiunge Christian Casciano, presidente della commissione Attività produttive — preservare queste realtà commerciali e valorizzarle».

Marianna Vazzana (Il Giorno)

Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano.
C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.