Arianna Fontana, una vita da vincente tra pattini e rap: oro ai Giochi invernali. Argento a Pellegrino

Milano 14 Febbraio – Arianna Fontana regala il primo oro all’Italia ai Giochi invernali di PyeongChang.  Classe 1990 di Sondrio, Arianna Fontana con la medaglia d’oro ha portato il proprio palmares olimpico a 1 oro, 1 argento e 4 bronzi. Arianna è stata la più giovane italiana ad aver vinto una medaglia ai Giochi Olimpici Invernali a Torino 2006 (dove la portabandiera fu Carolina Kostner). Quando salì sul podio piemontese per ricevere il bronzo conquistato con la staffetta azzurra, aveva solo 15 anni e 314 giorni. E per questo record è stata insignita del titolo di Cavaliere.

 Il giorno della cerimonia di apertura di PyeongChang 2018 è diventata anche la seconda atleta della Federazione Italiana Sport del Ghiaccio a portare il tricolore.

In Corea del Sud era considerata tra le favorite per l’oro e ha confermato le indicazioni della vigilia. Sposata con il pattinatore e allenatore italoamericano Anthony LoBello, che oggi ha festeggiato e pianto con lei, si divide tra l’Italia, Valtellina e Courmayeur, e la Florida anche se in futuro, quando non sarà più un’atleta, pensa di trasferirsi definitivamente negli States, dove la sua passione è “andare al mare e in barca con mio marito”. Amante del rap e del punk, è cresciuta inseguendo il fratello a bordo di un triciclo e ha ammesso “di avere sempre avuto un carattere un po’ ribelle”.

Fontana è attiva su Instagram, dove racconta come si prepara e mostra i suoi tatuaggi (ne ha uno, maori, sulla schiena), e ha oltre 8000 followers. Ha anche un profilo Facebook ufficiale. Quella in Corea del Sud è la sua quarta Olimpiade ed è sempre finita sul podio: dopo la staffetta a Torino, è stata bronzo a Vancouver 2010 nei 500 m. e ha conquistato tre medaglie a Sochi 2014, ovvero un argento nei 500, bronzo nei 1500 e nella staffetta.

Federico Pellegrino è medaglia d’argento al fotofinish nella gara sprint di sci di fondo alle Olimpiadi invernali di Pyeongchang. “Ringrazio le persone che hanno creduto in me, saltato sui divani, esultato e gioito per me. E’ una bella soddisfazione, la prima delle mie tre carte è stata vincente, speriamo di divertirci ancora. E’ stato bellissimo – ha detto Federico Pellegrino, ai microfoni della Rai – e abbiamo realizzato quello che avevano preparato assieme ai tecnici. Volevo a tutti i costi una medaglia”. (Ansa)

Share Button
Milano Post

Autore: Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano. C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com