L’opposizione in Consiglio di Fabrizio De Pasquale (video)

Milano 18 dicembre – Consiglio comunale di Giovedi 14 dicembre scorso. Il Direttore De Pasquale propone di applicare a centri sociali, no global e black block alcuni divieti che la sinistra vuole applicare solo a chi non sottoscrive una dichiarazione di “antifascismo”

Il Consigliere Paolo Limonta di Sinistra x Milano, non inquadrato e non a microfono acceso, interrompe dicendo che i “black block sono infiltrati dai Carabinieri” . Una follia! La discussione degenera.

Non è accettabile che dentro le istituzioni si offendano i Carabinieri! Oggi si ricomincia ma prima tutto il Consiglio deve affermare fiducia e rispetto per l’arma dei Carabinieri.

Consiglio comunale di Giovedi 14 dicembre scorso. Sto proponendo di appliccare a centri sociali ,no global e black block alcuni divieti che la sinistra vuole applicare solo a chi non sottoscrive una dichiarazione di "antifascismo"Il Consigliere Paolo Limonta di Sinistra x Milano ,non inquadrato e non a microfono acceso , mi interrompe dicendo che i "black block sono infiltrati dai Carabinieri" . Una follia ! La discussione degenera.Non è accettabile che dentro le istituzioni si offendano i Carabinieri! Oggi si ricomincia ma prima tutto il Consiglio deve affermare fiducia e rispetto per l'arma dei Carabinieri.

Posted by Fabrizio De Pasquale on Sonntag, 17. Dezember 2017

Share Button
Milano Post

Autore: Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano. C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

2 pensieri riguardo “L’opposizione in Consiglio di Fabrizio De Pasquale (video)

  • 19 dicembre 2017 in 14:22
    Permalink

    Al “compagno di merende” Limonta diciamo a gran voce: che Dio ti perdoni di esistere!!!

    Risposta
  • 24 gennaio 2018 in 14:28
    Permalink

    Cosa possiamo sperare noi cittadini per il futuro, quando, nel “parlamento” lombardo c’è gente (di sinistra, guarda un po’) che interviene con obiezioni emananti solo squallore, quali quelle qui registrate? Penoso quanto ad educazione (non lasciar parlare chi ne ha ottenuto l’autorizzazione), quanto a dignità (ambiente istituzionale), quanto a contenuto (non commentabile).

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com