Dal Municipio 5 la denuncia: Scuole al freddo «Sempre la solita storia»

Milano 19 Novembre – Palestre al gelo, refettori e aule con caloriferi non proprio bollenti. Con l’abbassamento delle temperature in città diverse scuole milanesi si sono trovate a dover fare i conti con impianti di riscaldamento bloccati o comunque non funzionanti a dovere. Conseguenza: bambini e ragazzi hanno dovuto seguire le lezioni coi piumini addosso. Ma nello stesso tempo i tecnici, sia del gestore privato che si occupa degli impianti e sia del Comune, si sono mobilitati in più istituti comprensivi. E se per ora «le criticità sono state risolte», fanno sapere dalle scuole interpellate, «dobbiamo sperare che non arrivino altri intoppi. L’inverno sarà lungo». Il primo caso era scoppiato nei giorni scorsi alla scuola elementare di via Pisacane: «A lezione e a mensa, i 120 bimbi restano coi piumini addosso», la segnalazione. «I tecnici sono intervenuti giovedì — fanno sapere dall’assessorato ai Lavori pubblici del Comune —. Occorreva “ritarare” le temperature». Ma lo stesso problema ha interessato anche altre scuole, tra cui tre della periferia sud, come segnala il presidente del Municipio 5 Alessandro Bramati (centrodestra): «Già in tempi non sospetti avevo richiesto che quest’anno le scuole non subissero il calvario dello scorso anno. Invece inizia il freddo e il riscaldamento non parte». Tre scuole hanno chiesto aiuto: freddo alle elementari di via Brunacci e di via Bognetti e alle elementari e medie di via Arcadia, mille alunni in tutto.

Marianna Vazzana (Il Giorno)

Share Button
Milano Post

Autore: Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano. C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com