Cuoco e musicista, muore soffocato dal fumo nell’incendio divampato in casa

Milano 20 Giugno – – Incendio domenica notte, un morto. Terribile quanto avvenuto intorno alle 3 in una villetta a schiera elegante di via Donizetti 55, fra viale Cesare Battisti e l’ospedale. Al piano terra della villetta, nella zona cucina, è partita una scintilla per ragioni ancora al vaglio degli inquirenti. Il padrone di casa, Giuliano Verganti, 39 anni, cuoco in un albergo di Milano e noto musicista nel tempo libero, è rimasto soffocato dal fumo. Ha tentato vanamente di fuggire, ma è stramazzato al suolo nel corridoio e ha trovato la morte così, per asfissia, anche se nei prossimi giorni un’autopsia disposta dal sostituto procuratore Vincenzo Nicolini dovrebbe chiarire sino in fondo la vicenda.

Da quanto si apprende, la vittima aveva due figlie di 8 e 4 anni che vivevano con l’ex compagna. I Vigili del fuoco di Monza hanno spento le fiamme prima che si potessero propagare a tutto l’edificio. I vicini di casa sono usciti all’esterno non appena si sono resi conto del fumo nero che proveniva dal piano terra della villetta, non ci sono stati per fortuna altri feriti. Sul posto è intervenuta la polizia (Il Giorno)

Share Button
Milano Post

Autore: Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano. C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com