Comitato Greco 2.0: Villa San Giovanni, occupazioni e sporcizia, cittadini inascoltati dalle istituzioni

Milano 12 Gennaio – Come spesso accade da più di un anno a questa parte, al loro risveglio, gli abitanti di Villa San Giovanni hanno trovato il parchetto di  via Miramare completamene coperto di rifiuti (come da foto),  abbandonati nottetempo dagli sfaccendati che vi stazionano dopo il calare della sera. 6– Segnala il comitato Greco 2.0 – Il problema, noto da tempo all’amministrazione milanese, è stato anche oggetto di una riunione congiunta delle commissioni Verde e Sicurezza del comune di Milano, in cui è stata valutata e respinta la richiesta dei cittadini di circondarlo con una cancellata, in modo di poterlo chiudere la sera. Decisione che non può essere superata da nessuna delibera propagandistica del Municipio 2, come quella emessa per i giardinetti di via Mosso, destinati a rimanere in balia di spacciatori, trans e nullafacenti, come sancito dalla commissione ben prima che il Municipio prendesse una decisione, che sa di non potere 0mettere in atto senza l’autorizzazione del Comune.
Ci auguriamo che, venuti a mancare i fondi per il grande piano periferie, la pubblica amministrazione si concentri e abbia maggior sensibilità per “piccoli” problemi come questo, che tali non sono per i cittadini che li subiscono, soprattutto quando si stanno già confrontando con altri disagi,  come quelli cagionati dall’occupazione dell’immobile di via Fortezza, proprio a lato dei giardinetti di via Miramare.
Ai  milanesi non interessano gli scontri fra diversi livelli istituzionali, che generano soluzioni inapplicabili, ne vogliono di concrete e possibilmente rapide.

Comitato Greco 2.0

grecoduepuntozero@gmail.com

https://www.facebook.com/comitatogrecoduepuntozero

Share Button
Milano Post

Autore: Milano Post

Milano Post è edito dalla Società Editoriale Nuova Milano Post S.r.l.s , con sede in via Giambellino, 60-20147 Milano. C.F/P.IVA 9296810964 R.E.A. MI – 2081845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *