Ecuadoriana sfugge alle violenze trovando rifugio in caserma. I Carabinieri arrestano il compagno

Milano 30 Novembre – I militari della Stazione Carabinieri Porta Sempione hanno tratto in arresto un cittadino ecuadoriano 37enne, già noto per reati contro il patrimonio, responsabile di maltrattamenti in famiglia, commessi in un’abitazione di via Mantegazza ai danni della convivente, una connazionale 33enne.

Subito dopo aver subito l’ennesima aggressione, che le ha procurato traumi vari al torace e al viso, la donna si è presentata in Caserma, dove è stata prontamente accolta e soccorsa dai Carabinieri. Subito accompagnata all’Istituto Clinico Sant’Ambrogio, è poi stata affidata alla Clinica Mangiagalli per il protocollo sanitario dedicato alle vittime di violenza.

La puntuale ricostruzione degli militari ha consentito di documentare che i maltrattamenti si protraevano da tempo e che, in occasione dell’ultimo episodio, l’aggressore, sotto la minaccia del coltello, ha anche derubato la vittima di gioielli per un valore stimato pari a 20mila euro, successivamente recuperati presso il luogo di lavoro dell’uomo.

Share Button
Milano Post

Milano Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *