Apre Book Box, una rete di biblioteche gestita da giovani autistici

Milano 30 Novembre – È stato presentato a villa Finzi ‘Book box’, progetto per creare una rete di piccole biblioteche diffuse sul territorio gestite e catalogate da giovani autistici, che in questo modo potranno essere impegnati in una attività nuova e utile anche in un’ottica di avviamento al lavoro. Il piano, prevede di dotare i luoghi pubblici di attesa di scaffali di libri e riviste gestiti e aggiornati periodicamente dagli utenti delle associazioni del tavolo per l’autismo. Villa Finzi e la sua ‘Casa solidale’ sarà il polo di una rete di librerie diffuse, coordinata dall’associazione Fabula onlus, che comprenderà altre sei book box nelle sedi delle associazioni promotrici: Spazio Aperto Servizi in via Mancinelli 3, la Nostra Comunità in via Zante 36, Cascina Biblioteca in via Galileo Ferraris 1/a, i Percorsi in via Paolo Bazzi 2, Cascina Bianca in via delle Primule 3 e Fondazione Aquilone in via del Tamigi 7. Oltre a questi spazi, i promotori lanciano un appello alle realtà pubbliche e private interessate all’iniziativa a farsi avanti, offrendo il servizio dei ‘Book box’. Inoltre, il progetto prevede l’identificazione di tre giovani affetti da sindrome di Asperger per un inserimento in tre posizioni lavorative. Il progetto ha ricevuto un contributo da Ikea, che ha donato gli arredi per le sette sedi, e si offre di ospitare uno dei ‘Book box’. L’iniziativa è parte delle ‘Giornate per la Disabilità’ in programma fino al 3 dicembre, che prevedono oltre trenta eventi. Le attività di Villa Finzi si inseriscono in un sistema più ampio di servizi, tra questi ci sono i 40 centri diurni cittadini che accolgono 868 persone con disabilità fisiche e cognitive gravi, di età compresa tra i 18 e i 65 anni. (OmniMilano)

Share Button
Milano Post

Milano Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *