Gli abiti donati in beneficenza venduti da Rom a Rimembranze di Lambrate

Milano 18 Ottobre – Il “bazar” in Piazza Rimembranze di Lambrate.

La vendita illegale degli indumenti donati dalle persone di buon cuore alla Caritas. Nuova denuncia della pagina facebook Lambrate informa, curata dalla coraggiosa Roberta Borsa.

bazar-rom1Nella piazza, da anni punto di ritrovo dei Rom di tutta la zona est di Milano, Roberta Borsa e altri cittadini denunciano le prepotenze e il degrado portato dai nomadi. Nonostante una marcia, firme, video e trasmissioni tv, per il Comune tutto va bene e la situazione non merita  interventi delle autorità,  se si eccettua la presenza sporadica di macchine dei vigili urbani quando sono previsti sopralluoghi o visite Vip. Per il municipio 3, quello dove il PD ha preso più voti a Milano, poi la zona è addirittura trendy e ciò ha comportato persino la nomina di un Assessore alla Felicità!

Alle varie molestie sopportate dai residenti si deve ora aggiungere anche il nuovo  business dei rom:  la rotonda di Rimembranze trasformata in un dinamico abusivo bazar dei disperati.
Gli zingari imprenditori si recano nelle sedi delle associazioni caritatevoli (dove le persone di buon cuore portano in dono i propri capi con l’intenzione di fare del bene) e si portano a casa borsoni zeppi di vestiario che poi mostrano dalle panchine della piazza agli acquirenti che scelgono ciò che gli necessita. Naturalmente dietro pagamento di denaro.

L’ulteriore beffa, sia ai benefattori che alle associazioni, è quella che ciò che non è d’interesse o non riescono a piazzare, viene abbandonato e gettato nello sprezzo più becero alla povertà.bazar-rom3
Questa odiosa attività sulle spalle della generosità ambrosiana,  peraltro, si svolge anche in una fermata della 90/91, in Viale Toscana, non lontano dalla centrale operativa dei Vigili Urbani di Via Custodi.
In entrambi i casi gli abusi e le violazioni di legge vanno avanti da mesi, ma non si segnala alcun intervento né alcuna iniziativa dell’Assessore alla Sicurezza Carmela Rozza, la cui presenza sui media è inversamente proporzionale a quella dei vigili nella repressione dei comportamenti illeciti.
.
Fabrizio De Pasquale, Consigliere Comunale di Forza Italia
Share Button
Fabrizio De Pasquale

Autore: Fabrizio De Pasquale

Il direttore ama tantissimo Milano, che considera una delle città più dinamiche e civili al mondo. Per questo si arrabbia quando la vede maltrattata da scelte sbagliate o comportamenti incivili . Fabrizio ha 50 anni , una moglie, 2 figli e un cane. E' liberale dai tempi del liceo , e appassionato alla buona politica . Ha fondato Milano Post per informare i cittadini e diffondere idee di libertà. Poiché di giorno lavora e fa anche il consigliere comunale, scrive di notte e controlla il giornale in metropolitana. Siate comprensivi. Da buon liberale da spazio a tutti, ma ammette di avere un sano pregiudizio anticomunista e anti-statalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *