EXPO: CUCINA LA SALUTE CON GUSTO

Milano 6 Febbraio – Nell’anno dell’Expo, molte sono le iniziative che cominciano a prendere piede in città.

Questa settimana è stato presentato alla stampa un interessante progetto dal titolo “Cucina la salute con gusto”.

L’iniziativa, nata da una idea dell’azienda mantovana Ballarini, leader mondiale nella produzione di pentole e accessori per la cucina, vuole conciliare in chiave moderna gusto, salute e sostenibilità. Temi cari ad Expo 2015.

Il progetto prende spunto dalle abitudini alimentari degli italiani. Abitudini che negli anni, essendo cambiati gli stili di vita, hanno subito radicali modifiche. Pensiamo, solamente, al momento del pranzo. Ormai consumato quasi esclusivamente lontano da casa.

L’idea di Ballarini è stata quella di “riscrivere”,  per ogni regione, la ricetta piùCibo rappresentativa contenuta nel libro “Le ricette regionali italiane”, di Anna Gosetti della Salda, un vero caposaldo della cucina italiana (1204 pagine, 2174 ricette suddivise per regione, pubblicato per la prima volta nel 1967). Attualizzando, e perché no, migliorando le ricette della trazione in chiave salutistica e di sostenibilità. Senza togliere, però, nulla al gusto.

Unendo le capacità professionali dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani, dell’Associazione Nazionale Dietisti e di LifeGate, azienda da sempre attenta alle tematiche inerenti l’impatto ambientale, le ricette della tradizione hanno, quindi, subito una attenta rilettura. Evitando stravolgimenti.

Una corretta alimentazione passa attraverso uno studio corretto delle varie componenti nutrizionali. Un tempo la cucina era molto più calorica, erano diversi i metodi di cottura, c’era grande utilizzo del sale. Gli studi hanno dimostrato come ciò potesse causare nel lungo periodo un problema alla salute.

Rileggere le ricette sotto quest’ottica rappresenta, quindi, un passo avanti nella formazione di un consumatore attento e sensibile anche al rispetto dei temi ambientali. Senza rinunciare al piacere imprescindibile del palato.

Con Ballarini, anche Mutti, Monini, Granarolo, La Molisana e Orogel. Eccellenze italiane nei rispettivi ambiti.

Share Button
Giovanni Maria Jacobazzi

Autore: Giovanni Maria Jacobazzi

Nato a Roma, laureato in Giurisprudenza e Scienze Politiche, ha ricoperto ruoli dirigenziali nella Pubblica Amministrazione. Attualmente collabora con il Dipartimento Scienze Veterinarie e Sanità Pubblica dell'Università degli Studi di Milano. E' autore di numerosi articoli in tema di diritto alimentare su riviste di settore. Partecipa alla realizzazione di seminari e tavole rotonde nell'ambito del One Health Approach. E' giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com