Aumento IMU, i milanesi non sanno ancora quanto devono pagare

bancomat prelievoMilano, 29 Novembre – Alcuni giorni fa abbiamo sottolineato come il sito del comune sia utilizzato dalla giunta Pisapia solo e soltanto come cassa di risonanza per le sue iniziative e abbia, ormai, perso molte delle sue funzioni di servizio ai cittadini.

Ne è una riprova la totale assenza, su detto mezzo di informazione, delle modalità per fare i ricalcoli a due giorni dall’approvazione del nuovo aumento dell’aliquota IMU. Così i milanesi a meno di 20 giorni dalla scadenza del tempo utile per pagare non sanno ancora il quantum.

In un momento in cui, a causa della crisi economica, sempre più famiglie debbono affrontare situazioni di povertà, una spesa non programmata, anche di lieve entità, può incidere molto negativamente sul bilancio familiare. Oggi più che mai, quindi, informare con tempestività la gente deve essere un obbligo di ordine morale.

A dar loro voce ai milanesi ci ha il cittadino Giovanni Seregni che è così intervenuto sulla pagina facebook dell’ente comunale “Comune di Milano I Palazzo Marino”: “Letto oggi (ieri ndr) sul SOLE 24 ORE! Ieri sera (mercoledì ndr) sono state  approvate (ore 22:20) in consiglio comunale, le nuove aliquote IMU, portate al 6 per mille, ma sul sito del comune non c’è traccia di comunicazione sull’aumento con le istruzioni per fare i ricalcoli, né tantomeno c’è niente su questa pagina piena di roba inutile.

Il 16 dicembre scade il tempo utile per pagare. Quando vi decidete a dirci quanto ci volete rapinare, che dobbiamo fare i conti? Il giorno 16 alle 22? NON SIAMO IL VOSTRO BANCOMAT.” A cosa possono servire dei commenti?

Anacleto Camarda

Condividi

Una risposta su Aumento IMU, i milanesi non sanno ancora quanto devono pagare

  1. Carlopaolo Rispondi

    29 novembre 2013 a 17:58

    L’aumento delle aliquote IMU è stato un “gioco” andato male. I sindaci hanno aumentato le aliquote sapendo che l’IMU sarebbe stata comunque abolita e consci della circostanza per cui lo Stato avrebbe rimborsato i Comuni dei minori introiti IMU. Nella sostanza si sono “inventati” un credito verso lo Stato con nessuno aggravio verso i propri cittadini ….. peccato che si siano fatti i conti senza l’oste: lo stato ora dice che rimborserà il solo 60% del mancato gettito IMU, con il risultato che una manovra di puro bilancio comunale peserà ora per il 40% sui cittadini (dal Sole 24 Ore di oggi)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *